Condividiamo la bellezza

COME SI REALIZZA

COME SI REALIZZA
Ecco come realizzarli:
 
1) Scegliete una pianta da inserire nel kokedama...ma che sia piccola, tipo ad esempio una rosa mini, coltivata in vaso largo 5,5 cm.
2) Procurarsi una confezione di sfagno da coltivazione controllata e del muschio fresco (se lo prendete dal vostro giardino, usate la lama del coltello, asportando anche un po' della terra sottostante)
Vi serviranno inoltre: un vassoio di plastica su cui lavorare, una spruzzetta, un secchiello, un rocchetto di filo di cotone scuro, un bastoncino di legno.
A questo punto immergete tre manciate di sfagno nell'acqua e lasciatelo in ammollo per una notte; adagiate il muschio sul vassoio  e mantenete umida la superficie nebulizzando con acqua.
3) Strizzare lo sfagno, disporlo sul vassoio e distendere le fibre fino a formare un disco di 15 cm di diametro, spesso 2 cm.
Svasare la rosellina e appoggiare la zolla di terra con le radici al centro del disco di sfagno, sollevate i lembi attorno alla zolla radicale, fin sotto le foglie e i rametti.
 
4) Tenendo la sfera con una mano e ruotandola, con l'altra avvolgete il filo di cotone passandolo più volte sulla superficie. A lavoro ultimato non rompete il filo.
 
5) Appoggiate una zolla di muschio sulla sfera di sfagno, premete per farla aderire e fissatela con qualche giro di filo di cotone. Procedete con altre zolle, accostandole le une alle altre, una alla volta, e fissandole a ogni aggiunta con il filo.
6)Tagliare il filo e, con l'aiuto del bastoncino di legno, nascondete il capo inserendolo al centro della sfera. Con lo stesso bastoncino, lavorando con piccoli tocchi, nascondete all'interno i ciuffetti di muschio che escono dalla superficie.
7) Terminato il lavoro, nebulizzate acqua sul kokedama. In seguito, bagnatelo una volta alla settimana (o comunque quando la superficie si presenta asciutta al tatto) per immersione, tenendolo in acqua per pochi minuti e strizzandolo delicatamente dopo l'ammollo, per favorire la penetrazione dell'acqua verso le radici. Tenete il kokedama in un angolo luminoso.
Lavorate con entrambe le mani e, ruotate pressando lo sfagno fino a formare una sfera.