Condividiamo la bellezza

Apparentemente Spontaneo:SHABBY CHIC

Apparentemente Spontaneo:SHABBY CHIC

 

Un giardino apparentemente spontaneo, informale ma con un grande stile; ecco l’idea dello Shabby-Chic.

Utilizzando diversi stili; il nordico Svedese, il decorativo Provenzale ed il tipico “essential” Americano, il giardino Shabby-Chic cresce rigoglioso con pochi interventi esterni.

Le composizioni di spazi rispettano una casualità naturale creando morbide armonie tra piante e colori.

Il giardino diventa quindi una vera e propria stanza, anzi più stanze nelle quali ogni angolo ricerca e si veste di caratteristiche uniche, da respirare e vivere con amici e famigliari.

Anche l’arredo del giardino ricerca una casualità progettata; panche consumate dal tempo per dare un tocco di vissuto e cuscini con fiori ricamati per mantenere uno stile caldo e accogliente.

Lo Shabby-Chic vede di buon occhio l’uso di vecchi arredi rurali, ereditati o recuperati nei mercatini e piante stagionali come i gerani, magistralmente composti dentro fioriere in legno e di latta.

I fiori più usati hanno colori delicati come le rose bianche o quelle rosa pallido, iris violetti, ortensie. E soprattutto alberi da frutto che in primavera hanno fioriture stupende come il ciliegio e il pesco.

Anche i profumi di questo particolare giardino hanno una grande importanza; il lillà, le camelie e il philadelphus sono varietà perfette per lo scopo, non solo erano molto usate nei vecchi giardini ma sono anche rustiche e di poche esigenze.

Paolo Pejrone è l’architetto che ha firmato alcuni fra i più bei giardini al mondo, ognuno di questi realizzato partendo da un punto fermo: “Le piante sono sempre più importanti del disegno –

Afferma Pejrone – un luogo disordinato, naturale ma pieno di vita, dove anche le infestanti possono essere presenti, seppure sotto controllo; le piante ornamentali sono libere di crescere lussureggianti e vengono solo guidate con piccoli interventi”. Inutile dire che i suoi giardini sono in stile Shabby-Chic.

dal sito del FAI  www.fondoambiente.it/Interviste-FAI/Index.aspx?q=il-restauro-che-respira-intervista-a-paolo-pejrone