Condividiamo la bellezza

Danimarca Copenhagen

 Danimarca Copenhagen

Copenhagen Danimarca

Castello di Rosenborg

INFO - dkks.dk/english

Il castello di Rosenborg è un castello rinascimentale situato al centro di Copenaghen. Realizzato in  mattoncini di arenaria rossa e tetti in rame, come le alti torri con le guglie.  Il castello fu costruito originariamente come residenza reale nel 1606 da Cristiano IV di Danimarca. Fu ampliato diverse volte in diciotto anni, gli ultimi lavori per ampliarlo avvennero nel 1624. Il castello è stato usato come dimora della famiglia reale fino al 1720. Dopo il regno di Federico IV di Danimarca.   Federico IV era appassionato  dell’ architettura  dei giardini italiani, che lo portarono a visitare l’Italia in due lunghi viaggi.  Aveva voluto realizzare  a Frederiksberg e Fredensborg,  Palazzi reali con giardini e parchi  in stile italiano in tutto il paese.  In estate, è possibile vedere il giardino del Castello di Rosenborg, con molte varietà di fiori, un posto ricercatissimo dai danesi per fare lunghe passeggiare, incontrarsi ed organizzare pic-nic all'aria aperta; luogo popolatissimo, soprattutto d'estate, dagli abitanti della città e dai turisti in cerca di refrigerio.  Il castello è aperto al pubblico per visite e ospita un museo delle collezioni reali (si tratta di artefatti che raccontano la cultura dei re danesi di un tempo). Fu aperto nel 1838 e ora è di proprietà dello stato danese.

ORTO BOTANICO- botanik.snm.ku.dk/english

L'Orto botanico di Copenaghen è nella città, costruito insieme al vecchio giardino zoologico. Si tratta di uno dei più importanti d’Europa.  Fù Ole Worm nel 1696 a riprendere in mano il giardino, un  professore che insegnava la medicina e la botanica, avviando la ristrutturazione del “Giardino botanico”, introducendo molte piante medicinali. Molte piante  danesi e molte  importate dai suoi viaggi all’estero anche molto rare. Oggi il Giardino Botanico comprende 23.462 piante viventi, tutte registrate digitalmente,  a  rappresentare 313 famiglie di 2.707 generi e 12.287 specie.  Nella banca dei semi sono presenti, semi di  800 piante danesi, 1.000 piante residenti nel giardino e 150 originari  semi di particolare interesse per la ricerca, inoltre circa 50 piante sono mantenute come coltura, tra cui piante delle isole  Mascarene e delle  Galapagos a rischio di estinzione.  Altre specie di piante annuali, e carnivore delle paludi e delle steppe. Fanno parte di un importante indice geografico . Altri esempi includono raggruppamenti biologici di piante annuali,  carnivore e raggruppamenti ecologici delle zone  paludose  e dei terreni della steppa e raccolte del Madagascar, e le delle aree climatiche, rappresentate dalle grandi palme tropicali e dalle  piante grasse.