Condividiamo la bellezza

“Giardini botatici Hanbury”

“Giardini botatici Hanbury”

Sul promontorio della Mortola, costa ligure nel territorio di Ventimiglia in provincia d’Imperia, si estendono per 18 ettari i “Giardini botatici Hanbury”.

Questi giardini furono realizzati dalla passione di un inglese, Sir Thomas Hanbury che nel 1867 si stabili sulla costa ligure a Ventimiglia, durante i suoi innumerevoli viaggi raccolse molte specie botaniche da volerle metterle a dimora su un territorio dal clima mite, come quello ligure.

Con l’acquisto dei terreni sul promontorio della Mortola, inizia a realizzare il suo sogno insieme a suo fratello Daniel. Nel 1868 Sir Thomas Hanbury, impegnò come giardiniere botanico e progettista di giardini Ludwig Winter, fino al 1875. Nel 1960 lo stato italiano acquistò dagli eredi il complesso, che, nel 1962, fu affidato all'Istituto Internazionale degli Studi Liguri e nel 1987, la gestione venne affidata definitivamente all'Università degli studi di Genova. Il 29 maggio 2010 le Poste Italiane hanno emesso un francobollo da 0,60 € dedicato al giardino.

Il giardino ospita migliaia di specie botaniche (quasi 6000 catalogate nel 1912), di origine prevalentemente tropicale e subtropicale, organizzate a zone per gruppo botanico.

Tra le più significative vi sono: le agavi, con 114 specie presenti nel catalogo del 1912, le aloe le succulente: cactacee e crassulacee, gli eucalipti, le euforbie, le brugmansie, le passiflore, gli agrumi il frutteto tropicale e sub tropicale: banani, avocadi, Dovyalis, le yucca, le cicadi, il ginkgo biloba, il giardino di rose e peonie, le piante aromatiche mediterranee.

E’ importante segnalare che nell’area idonea della proprietà prossima alla spiaggia e alla piccola struttura di ristoro è stato realizzato un nuovo spazio visita attrezzato per ricevere gruppi di turisti con difficoltà motorie e diversamente abili. 

Nel progetto: ” Il progetto Giardini Hanbury per tutti tutto l'anno” sono stati utilizzati veicoli con due posti a sedere anteriori (uno per l'autista e uno per l'accompagnatore) e una piattaforma posteriore dotata di scivolo incernierato e cinture di sicurezza per l'imbarco di una carrozzella, inoltre il personale della cooperativa concessionaria dei servizi turistici, accompagnerà i visitatori in carrozzella e i disabili sensoriali all'area attrezzata.

Il sito: http://www.giardinihanbury.com/hanbury4/