Condividiamo la bellezza

“Herbae Volant, Fructus Manent. La Mostra Mercato”

 “Herbae Volant, Fructus Manent. La Mostra Mercato”

Pubblichiamo un breve racconto dell’evento appena trascorso il 26 - 27 settembre 2015 presso l’Abbazia di San Piatro a Perugia: Herbae Volant, Fructus Manent. La Mostra Mercato”, inviatoci dall’associazione Initinere e noi volentieri lo pubblichiamo per darne continuità e per presevarne traccia nella nostra memoria.

  

Herbae Volant, Fructus Manent. La Mostra Mercato”

nell'ambito degli Open Days “La Scienza incontra l’Arte”

un felice connubio che ha valorizzato il territorio

Grande successo di pubblico per Herbae Volant, Fructus Manent. La Mostra Mercato”, manifestazione promossa da Initinere in collaborazione con il Gal Media Valle del Tevere volta a far conoscere il mondo delle erbe aromatiche, delle piante officinali e della frutta antica, tenutasi nell’ambito dagli Open Days “La Scienza incontra l’Arte” sabato 26 e domenica 27 settembre presso l’Abbazia di San Pietro di Perugia.

 

6.000 le presenze registrate nel corso delle due giornate in cui i visitatori hanno particolarmente apprezzato le eccellenze dell’artigianato artistico e dell’enogastronomia umbri, che meglio hanno saputo interpretare il tema delle erbe e della frutta.

Notevole, inoltre, è stato l’interesse per tutte le attività proposte per gli Open Days - Scienza, Arte e Prodotti della Terra - dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambienti dell’Università degli Studi di Perugia.

 

Un connubio, quello tra Initinere e l’Università, che ha saputo stupire i partecipanti proponendo loro uno sguardo diverso sul territorio umbro e sul suo patrimonio artistico e scientifico nel bellissimo complesso monumentale a due passi dal centro storico di Perugia.

I numeri raggiunti, andati oltre le aspettative, sono il risultato di un lavoro sinergico tra le due realtà, che esprime una perfetta sintonia, anche grazie alla sentita partecipazione degli studenti volontari del dipartimento.

 Non sono solo i frutti, quindi, a rimanere, ma anche l’entusiasmo di un’intera collettività verso chi la terra la studia, la ama e la promuove in tutte le sue molteplici sfaccettature.

FOTO: da Beautiful Umbria e Initinere