Condividiamo la bellezza

la pianta

Pianta erbacea molto resistente, ha foglie lobate, capolini con disco giallo, petali lunghi e ovali, di colori molto vivaci. Viene chiamato "crisantemo margherita" per la forma dei suoi fiori, molto simili alle margherite, il periodo di fioritura avviene nei mesi primaverili ed estivi, ad oggi è possibile ottenere fioriture tutto l'anno. OrigineCina e Giappone, clima Temperato caldo, viene utilizzata in giardini, aiuole e bordure, oppure, in vaso anche in casa.
La storia - In Europa, i primi crisantemi furono diffusi alla fine del 1700, prima in Francia, poi in Italia, e in Inghilterra. In principio era una vera rarità esotica, ma col tempo se ne diffuse la coltivazione casalinga. Pianta con spiccate capacità di assorbimento e depurazione degli idrocarburi aromatici (benzene e ammoniaca) dell'atmosfera.
Il Crisantemo è tra le 50 piante d'appartamento che sono state analizzate nell'ambito di studi sulla purificazione dell'aria effettuati dalla NASA (agenzia aereospaziale americana). Il tanaceto è ricco di proprietà salutari, fra cui quella di sollecitare l'attività della mucosa gastrica. Il suo particolare aroma era sfruttato per frittate, pasticci di carne, per il pesce, e crudo nelle insalate.
Un crisantemo stilizzato a sedici petali è lo stemma della famiglia imperiale giapponese.
In Oriente considerato il simbolo della vita e della gioia, per la bellezza, i colori e le tante varietà che ne fanno un fiore largamente impiegato in tantissime occasioni di festa.
 

 

I fiori raccontano...Il Crisantemo

I fiori raccontano...Il Crisantemo

Il crisantemo, il cui nome botanico è Chrysanthemum, deriva dal greco Chrysantemon, nomecomposto da chrysos = oro e anthemon = fiore,ovvero “fiore d’oro”;proviene dall’Asia, dall’Africa, in Europa si conosce solo nel 1755 ad opera di Linneo. In Italia il crisantemo fiorisce verso la fine di ottobre, molte sono le varietà di questo fiore, alcune hanno un disco giallo e petali molto allungati di forma ovale;altre a fior d'anemone, simile alle margherite; altre ancora a forma di pompon con ligule tubuliformi fitte e corte; sferici con ligule incurvate verso l'interno; con ligule tubuliformi disposte a raggiera,così come vasta è la gamma dei colori possono essere gialli, rossi, bianchi o rosa,screziati ecc. Una leggenda narra di come questo fiore rappresenti lo spirito della vita che si rinnova

” Una bambina vegliava la sua mamma moribonda, pregando gli spiriti di non farla morire. Uno Spirito fu commosso dalla sua preghiera e porgendole un fiore le disse: quando la Morte arriverà, porgi a lei questo fiore, ti sarà così concesso di passare ancora con lei tanti giorni quanti sono i suoi petali. La bambina rimase da sola e si mise al lavoro, riducendo ogni petalo in tantissime striscioline sottili. Quando la Morte arrivò, guardò sbigottita quel fiore dai petali infiniti, e pensando ad uno scherzo dello spirito, disse alla bimba: resterai con la tua mamma per un numero di anni uguale al numero di quei petali.” 

Questo fiore in Italia, è ricordato solitamente come il "fiore dei defunti", per la fioritura autunnale e la sua resistenza, è utilizzato nella ricorrenza del 2 novembre, In Giappone il Crisantemo è la pianta simbolo dello stato ed è usato nelle decorazioni delle feste, dei matrimoni ecc. In Cina e nei paesi anglosassoni è simbolo di felicità,gioia,di vitalità,tanto che in Inghilterra è portato in dono in occasione delle nascite.

 

da Il Cannocchiale