Condividiamo la bellezza

Il ciclamino

Il ciclamino

I Ciclamini

Cyclamen purpurascens Mill.

Fam. Primulaceae

Il ciclamino colora i boschi di faggi, ma anche di querce, predilige un terreno calcareo; dopo il riposo vegetativo durante l’estate inizia la sua fioritura a partire da settembre, cresce fino a 2000 mt sul livello del mare.

E’ una pianta perenne, erbacea, le sue radici sono tuberi globosi, da cui si diramano radici filamentose. Le foglie a forma di cuore sono di colore verde intenso e caratterizzate da macchiette bianche. 

  

I fiori solitari, emanano un gradevole profumo, i colori variano dal rosa pallido sino al color porpora. Alla fine della fioritura, i peduncoli si avvolgono a spirale e s’inclinano per seminare la capsula nel terreno. Attenzione il tubero del ciclamino è velenoso. 

Nell'antichità si riteneva avesse poteri magici, veniva usato per eccitare l'amore e la sensualità, per allontanare i malefici e contro il morso dei serpenti, secondo Plinio il Vecchio era buona abitudine piantare ciclamini nei giardini e negli orti perché fungessero da amuleto, impedendo alle forze malefiche di agire.

Nel linguaggio dei fiori indica la diffidenza. 

(actaplantarum)