Condividiamo la bellezza

Labirinto di Villa Pisani

Con la stessa logica, sono realizzati labirinti, tunnel, colonnati e anfiteatri.

Giardino segreto di Villa le Balze

Un altro elemento spesso presente è il giardino segreto, una zona riservata, nascosta nella vegetazione o murato, utilizzato per la coltivazione di piante rare o per distendersi fuori dalla vista degli altri.

Giardino francese Il giardino di Villandry

Il giardino all'italiana è stato importante per l'intera storia del giardinaggio, ha influenzato decisamente, sin dalla nascita il giardino francese e quello all’inglese.

Castello Orsini Vasanello Giardino Medievale

L’architettura del giardino all’italiana è l'evoluzione di quello medievale, sviluppatosi in Italia attorno alla metà del XVI secolo.

Villa di Castello

Il primo giardino geometrico all'italiana viene tradizionalmente riferito all'ingegno di Niccolò Tribolo, che lavorò a Firenze, protagonista assoluto dei più importanti cantieri delle ville medicee: dai giardini della villa di Castello, della villa Corsini e poi ai Giardini di Boboli, fornendo un modello che venne poi sviluppato scenograficamente nei secoli XVII e XVIII.

Barocco Villa Gamberaria

Con il tempo, la forma perfetta viene modificata e ammorbidita: il giardino barocco presenta aiuole e terrazze che solo vicino al palazzo mantengono il rigore geometrico, mentre, man mano che ci si allontana, le forme diventano più sinuose e compaiono ovali e forme irregolari morbide. 

Villa Cetinale

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

IL GIARDINO ALL'ITALIANA

IL GIARDINO ALL'ITALIANA

Il giardino all'italiana, è uno stile di giardino di ispirazione classica tardo-rinascimentale ed è caratterizzato da aiuole e bordure geometriche, ottenute con l'utilizzo di filari alberati e siepi, da sculture vegetali di varia forma ottenute con la potatura di cespugli sempreverdi (arte topiaria).

foto di fontana giardini di Boboli

Con significati legati alla storia e all’aspetto dell’ambiente circostante; specchi d'acqua geometrici, spesso accostati ad elementi architettonici quali fontane e statue.

Villa Ruspoli

Si comincia ad usare i viali come assi prospettici, che connettono le varie parti del giardino; viene data particolare attenzione agli effetti panoramici, accentuati con giardini pensili, terrazze e scalinate.

foto arte topiaria

Si creano giardini attentamente asserviti alla geometria delle forme, si presentano spesso con grandi gruppi di piante o complessi vegetali di alberi o arbusti potati secondo forme geometriche, come ad esempio alberi, alti anche oltre i 20 metri, potati a spalliera, tali da realizzare vere e proprie architetture vegetali.

Villa Lante

Una caratteristica che si ritrova in tutti giardini formali sono le decorazioni al suolo fatte con aiuole, siepi di sempreverdi (spesso bosso), e le decorazioni floreali disegnate su prato o su un fondo di ghiaia colorata.