Condividiamo la bellezza

Kew Royal Botanic Gardens

Kew  Royal Botanic Gardens

Nei Royal Botanic Gardens, Kew (Giardini Botanici Reali di Kew) gli alberi lentamente cambiano il colore delle loro foglie, lo sguardo si sofferma sul verde intenso, il giallo limone, sul rosso arancio fino al marrone bruciato, la natura mette in scena uno dei suoi spettacoli più suggestivi dell’anno: l’autunno. Il verde brillante delle conifere contrasta con il rosso dei faggi e dei prunus, il giallo degli aceri e l'arancio delle sequoie, mentre nei prati ricoperti di foglie color ocra, spicca il lilla di crochi.

Così si presenta l’orto botanico di Kew Gardens un parco di 130 ha, composto da giardini e serre, ubicati tra Richmond upon Thames e Kew, dolcemente lambito dal Tamigi a sud-ovest, dista solo 10 km da Londra. 

I Kew Gardens nasce in origine dal giardino esotico della Kew House creato da Lord Capel di Tewkesbury e successivamente ampliato dalla Principessa Augusta, vedova di Federico di Hannover, Principe di Galles, nel 1760.

Solo nel 1840 i giardini ebbero ufficialmente riconosciuto lo status di Orto botanico nazionale. Sotto la direzione di William Hooker la superficie dei giardini fu incrementata sino a 30 ha e l'annesso arboretum si estese sino ai 130 ha attuali.

Nel corso del XIX secolo i Kew Gardens furono il luogo in cui per la prima volta lo sforzo di coltivare l'albero della gomma fuori dal Sud America fu coronato da successo. Nel 2000 si sono fatti promotori e poi coordinatori del Millennium Seed Bank Project, progetto di Banca dei semi per la tutela della biodiversità dei semi. Nel luglio 2003, i Kew Gardens sono stati inseriti nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.

Il giardino è oggi un centro di ricerca botanica di primo livello, per giardinieri professionisti, e una vera attrazione per i visitatori. Ospita oltre 80.000 diverse varietà di piente provenienti da tutto il mondo! E’ Aperto tutto l’anno trane il 24 e 25 dicembre.