Condividiamo la bellezza

Anche quest’anno si potranno effettuare visite guidate ai Giardini Segreti di Villa Borghese,  prenotando alle biglietterie. Visite guidate con almeno gruppi di  25 persone.

La Natura rappresentata 2014

La Natura rappresentata 2014

 Titolo della mostra collettiva svolta a Vetralla in provincia di Viterbo, nell’ambito della manifestazione: “ Fiori alle finestre e cene in cantina”. L’ambientazione della mostra si apre con oggetti inusuali, scarpe, stivali e borse per la spesa, oggetti di tutti giorni che vengono trasformati in contenitori pieni di fiori, “Riusa” di Tiziana Rosati per Fiori&Forchette, abilmente trasformati, diventano oggetti d’arredamento; vecchie sedie diventano comodi porta vaso, bricchi e teiere contenitori per tenere piantine. 

  

Appese alle travi antiche di palazzo Zelli, composizioni di piante secche, racchiuse in cerchi di botte compongono mandala di erbe spontanee.

La mostra ha visto protagonisti artisti che da sempre ricercano la propria identità nella rappresentazione della natura.

Palazzo Zelli è il luogo ideale per organizzare l’evento, dove le opere hanno usufruito di uno spazio identificativo nel suo contesto generale. In questo caso si può certamente parlare di condivisione della bellezza, dove la natura nella veste più autentica si rappresenta e si riconosce nella sua semplicità.

Così interpretata da Nico Marziali che con la sua fotografia usa riempirne gli spazi universali in un’armonia di linee e colori, esaltando le forme, lasciando al visitatore un’interpretazione onirica.

Lidia Scalzo, punta dritta nell’anima, dando vita alle sue sculture, attraverso l’uso di diversi materiali come la terra cotta e la resina; calcola lo spazio e il tempo, rappresentandone così la bellezza interiore.

Nei quadri di Francesca Pirrello, il tempo si è dimenticato di trascorrere e la natura si rappresenta nella veste più pura, dove è il colore che esalta la semplicità delle forme.

 

 

Si conclude la mostra sotto un terribile temporale, dove la natura rappresentata, in questo caso dal temporale nella sua potenza ci ricorda che va rispettata e mai dimenticata.