Condividiamo la bellezza

Piccoli frutti

 Piccoli frutti

 

 L'UVA SPINA

L'Uva spina appartiene alla Famiglia delle Sassifragaceae, genere Ribes, specie grossularia. Il frutto è una grossa bacca sferica od oblunga (più grossa di quella degli altri Ribes, di diametro da 10 a 25 mm), leggermente tomentosa. Il colore del frutto varia da verde pallido, giallastro, rosato o violetto, a seconda della cultura. Il sapore non è sempre gradito, è dolciastro e profumato, carente di acidità a piena maturazione. La coltivazione dell'Uva spina risale al 1700; dall'Inghilterra le culture selezionate ben presto si diffusero in altri paesi Europei, specialmente in Germania. Piccolo cespuglio a foglia caduca che difficilmente raggiunge un’altezza di 1.50 metri, con rami e branche ricoperte da robuste spine, l’Uva Spina è sicuramente la specie di piccoli frutti, o frutti di bosco, meno coltivata a livello intensivo, ma che troviamo facilmente nei piccoli frutteti domestici.

 

IL LAMPONE

Piccolo arbusto delle Rosacee, con fusti gracili, muniti di piccoli aculei, foglie con 3-5 foglioline bianco-pelosetto. Il frutto somiglia alla mora del rovo, ma le drupe sono rosse e leggermente pubescenti (vi sono anche varietà a frutto giallo, bianco o nero). Originario della zona temperata dell’emisfero boreale, in Italia è comune nelle radure dei boschi montani. I frutti, profumati e di sapore acidulo aromatico, si mangiano freschi o si usano per farne conserve e sciroppi, comunemente coltivato in Europa e negli Stati Uniti.

 

GELSO

I gelsi appartengono alla Famiglia delle Moraceae, genere Morus.

Il Gelso bianco (Morus alba L.) e Gelso nero.Originaria dell'Asia Minore e Iran, introdotto in Europa probabilmente nel Cinquecento. Ha foglie piu' piccole e produce frutti nero-violoacei e piu' saporiti.Albero alto fino a 15 m, e' stato importato in Europa con il baco da seta che e' ghiotto delle sue foglie. Fino a meta' del '900 ha avuto un'enorme diffusione; poi, con l'affermarsi delle fibre sintetiche, l'allevamento del baco da seta e' andato scomparendo e con esso anche il gelso bianco. Chioma densa, con foglie verde scuro e lucide superiormente, piu' chiare inferiormente. Il frutto e' carnoso color giallastro bianco con sapore dolciastro (con una punta acidula) , matura in giugno luglio.

RIBES

Il Ribes rosso appartiene alla Famiglia delle Sassifragaceae, genere Ribes, specie rubrum. E’ un arbusto perenne alto 1-2 m, deciduo, inerme, con foglie semplici, palmate con 3-5 lobi, glabre superiormente, pubescenti sulla pagina inferiore, con peduncolo piuttosto sviluppato, senza stipole.I fiori, generalmente autofertili, sono formati da 5 sepali, glabri, verdognoli o brunastri, spesso punteggiati di rosso, uguali in larghezza ai petali ma lunghi il doppio. I frutti sono bacche traslucide, di colore variabile dal rosso al rosa e dal giallo al biancastro, di forma sferica (con diametro inferiore al centimetro), a polpa dolce-acidula caratteristica, acquosa, con numerosi semi piccollissimi. La maturazione delle bacche delle singole infiorescenze è contemporanea, ma il loro diametro generalmente decresce da quelle basali a quelle apicali. I grappolini possono essere compatti o più o meno radi e allungati a seconda della cultivar, fino a superare i 20 cm di lunghezza.

 

MIRTILLI

Il Mirtillo, pianta spontanea nell'emisfero boreale, appartiene alla Famiglia delle Ericaceae, genere Vaccinium, comprendente circa 130 specie. molte sono le specie. Spontaneo in Europa: alto 20-40 cm, con fusti angolosi e ramosi; fiorisce in maggio e fruttifica in luglio-agosto; presenta bacche solitarie o accoppiate, nere, ricoperte da pruina e con polpa colorata. Si trova nelle Alpi e negli Appennini fino all'Abruzzo, fino a circa 2.00 metri; i frutti possono essere consumati freschi o trasformati in marmellate o gelatine. Il mirtillo vegeta bene nei terreni acidi (pH 5-5,5), privi di calcare attivo, ben dotati di sostanza organica, fertili, freschi, tendenzialmente sciolti. Viene propagato per talea legnosa o erbacea.

ROVO MORE

l Rovo appartiene alla Famiglia delle Rosaceae, genere Rubus, specie fruticosus. Altre specie sono il R. laciniatus, R. procerus e R. ulmifolius, tutte diffuse in Europa e in Italia, e il R. canadensis, portatore del carattere "senza spine", diffuso nell'America del Nord. E' un arbusto con tralci molto lunghi (anche 3 metri) e una elevata capacità pollonifera. I fiori, di colore bianco rosato, sono riuniti in infiorescenze terminali panicolate o corimbiformi. Il frutto è costituito da bacche riunite in more di color viola scuro e brillante. Alla racconta il ricettacolo rimane aderente al frutto. L'impollinazione è entomofila. sono coltivate cultivar sia inermi che spinose. Rustico, resistente ai freddi invernali e alle brinate tardive.