Condividiamo la bellezza

LIBRI


Un giardino benefico: l’olistico

Un giardino benefico: l’olistico

Il giardino olistico è creato con uno scopo ben preciso: regalare benessere psico-fisico alle persone che lo attraversano, a tale scopo, il giardino è costruito raggruppando al suo interno elementi naturali che apportino beneficio all’uomo, adottando anche il principio dell’eco-sostenibilità.

Attraverso il saggio utilizzo di fiori, frutti, acqua, vento e terra, il giardino olistico suscita emozioni, creando un paesaggio che sviluppa nell’essere umano l’emotività e la spiritualità.

Il principio su cui si basa l’olismo è semplice e complesso al tempo stesso: nessun organismo vive per sé stesso; siamo tutti in qualche modo correlati tra di noi e viviamo proprio grazie a queste relazioni. Proprio per questo il giardino olistico è realizzato considerando sempre tre elementi: l’uomo, l’ambiente e la natura per creare e ricercare equilibrio ed armonia.

All’interno del giardino sono raccolti molti stili d’antica progettazione urbana come il Feng-Shui, pratica Taoista che considera nell’architettura d’interni ed esterni anche aspetti dell’astrologia.

Anche il famoso filosofo Platone esprimeva al suo tempo considerazioni riguardo l’olismo:

Ma che due cose si compongano in maniera bella da sole, prescindendo da una terza, non è possibile. Infatti, deve esserci in mezzo un legame che congiunga l'una con l'altra. E il più bello dei legami è quello che di se stesso e delle cose legate fa una cosa sola in grado supremo. E questo, per sua natura, nel modo più bello compie la proporzione…

Proprio per esprimere questo concetto nel giardino si trovano tanti elementi volti ad armonizzare i 5 sensi: olfatto, vista, gusto udito e tatto, rispettando la geometria, la stagione, la coltivazione, così da creare il proprio orto dove produrre piante, fiori, frutta; cibo per la salute e la cura della persona.

Gli elementi che l’uomo aggiunge al giardino devono armonizzarsi con tutto il resto; una fontana, per esempio, genera energia attraverso lo scorrere dell’acqua e grazie a quel suono si inserisce perfettamente anche nell’ambiente che la circonda, come anche gli animali e gli insetti che vi entrano a far parte, o aggiunti dall’uomo o spontaneamente, diventano elementi vitali del giardino creando sinergia tra le piante ed auto-fertilità.