Ai Weiwei

Sunflower Seeds

L'opera è composta da milioni di singoli pezzi che insieme creano un'unica superficie al fine di mantenere e preservare il paesaggio nel suo insieme. Ai Weiwei con i suoi semi riempe lo spazio industriale della Turbine Hall, creando un paesaggio apparentemente infinito.

Il seme di girasole diventa un tramite, un motivo per attirare l'attenzione verso il Made in China e la geo-politica degli scambi culturali ed economici di oggi. La preziosa natura del materiale e il suo contenuto emotivo, si lega alle condizioni umane allo sfruttamento individuale delle produzioni industriali, al significato dell'individuo nella società di massa. Ogni seme fa parte dell'insieme, soli non siamo nessuno, insieme la forza! 


Ai Weiwei è un artista e designer cinese di fama mondiale nato a Pechino nel 1957.

Nel ottobre del 2010 è stato invitato dal Tate Modern di Londra, per creare l'istallazione stagionale d'autunno che viene allestita nel grande all'ingresso del museo.

Ai Weiwei semina, piccole opere d'arte, milioni di semi di girasole, apparentemente identici, ma unici nella loro particolarità. Rappresentano gusci di semi di girasole in porcellana, realizzati a grandezza naturale da mani esperte che hanno modellato e dipinto ogni seme, maestri ceramisti di Jingdezhen, città dal nord nella provincia di Jiangxi, conosciuta nel mondo come capitale della porcellana, da più di 1000 anni vi si produce la migliore porcellana della Cina.

I semi riempiono tutto lo spazio del Tate Modern e i visitatori camminano lentamente e possono avere la fortuna di osservare dall'alto una visione d'insieme, sul ponte della Turbine Hall a contemplarli a distanza.