Prati fioriti nelle città

Il cambiamento climatico, l'inquinamento, il costo della manutenzione, sono elementi che hanno spinto molte amministrazioni comunali a scegliere di piantare fioriture spontanee, nelle aiuole delle città. Partendo da Rotherdam passando per Milano fino alla lontana Melbourne, incontriamo città con prati di piante selvatiche che hanno caratterizzato e cambiato il volto della città metropolitana. 

Nel agosto del 2014 a Rotherdam il comune ha sperimentato un progetto dal nome "River of Colours" di giardinaggio spontaneo, semi di fiori e piante spontanei. E' così che i bordi delle strade di Rotherdam si sono trasformate in campi di fiori colorati, a bassa manutenzione. Dietro queste fioriture, il team di Street pride e Richard Jackson che si è ispirato da un suo precedente progetto a cui aveva lavorato con fiori spontanei, a Warren Vale, riserva naturale di Rotherdam. Il progetto nasce principalmente, dalla necessità di risparmiare 80.000 sterline per lo sfalcio e la manutenzione dell'erba, oltre a dare colore alla città. Una miscela di semi di Green Estates, ingegnosamente progettata in modo che fiori e colori si manifestino in diversi periodi dell'anno. 

foto da Fiori&Foglie
foto da Fiori&Foglie

Anche a Milano i nuovi prati fioriti, sono un oasi per api e farfalle, ad aprile del 2016, per favorire la biodiversità all'interno della città di Milano molti prati e spartitraffico sono stati trasformati con fioriture spontanee, con i fiordaliso, i papaveri, la sponaria, il linum, la dimorphoteca, papaveri californiani di un gallo arancio, piselli odorosi e nemophilla dai piccoli fiorellini azzurri. L'iniziativa ha trovato il favore dei cittadini, che sperano possa continuare, negli anni avvenire. I semi maturi, dopo il taglio lasciati sul terreno in modo di avere le fioriture annuali.

Ecco che nel cuore di Melbourne, in un punto centrale della città, spunta a poco a poco un prato un "landscape lab" un pezzetto di terra fiorito di piante spontanee, nel cuore di Melbourne! Non più il solito prato all'inglese che richiede manutenzione, ma un pezzetto di terra fiorito tutto l'anno, un esperimento riuscito nel 2014, dell'Università di Melbourne. I fiori hanno riportato farfalle, api, insetti che erano scomparsi, solo la vista di un prato, in un esplosione di colore, cambia il paesaggio della città, con pochi soldi, 4 dollari al metro quadrato, è stato l'investimento del Comune di Melbourne. Un prato fiorito. ottenuto da un'attenta selezione di semi, piante annuali a fioritura estiva, la semina è stata all'inizio dell'estate e la scelta doveva rivolgersi a semi che avrebbero resistito al caldo: il Cosmo (Cosmos bipinnatus) e puoi le Zinnie (Zinnia elegans) che sono meravigliose in una calda estate e poi i Fiordaliso (Centaurea cyanus), di un bel blu intenso, per sfumare nel colore del lino annuale (Linum usitatissimum). "L'aneto (Anethum graveolens) scelto nel mix per gli insetti. 

Il segreto del successo del prato è che tutte le piante sono state seminate fitte. Dalla prima semina i giardinieri hanno aspettato che germogliassero le prime piante, per poi tornare a seminare lo stesso mix di semi, in modo da riempire gli spazzi rimasti vuoti. Le 21 specie scelte da un elenco di 1200, hanno caratteristiche la crescita a diverse altezze, il primo taglio è stato effettuato a 15 cm dal suolo per monitorare la ricrescita delle piante dopo il taglio. Nella prospettiva futura l'Università sperimenterà un mix di arbusti che possono essere seminati insieme alla miscela di fiori, questo sarebbe una novità mondiale. "Questo prato boscoso, disegna con i colori e con il movimento un paesaggio funzionale e potrebbe essere un ottimo sostituto per rinnovare piantagioni erbose a bassa diversità,  purtroppo radicate in molti giardini.