Higt line

un giardino sospeso nel cuore di New York

Le piante lungo la Higt line sono state scelte in base ad interventi specifici sul microclima, anche gli alberi sono stati scelti, per il contrasto all'inquinamento e capaci di creare giochi di luce al tramonto!


La Higt Line, riesce a creare una grande diversità botanica, un giardino dove convivono specie diverse, dove una particolare attenzione si pone alla conservazione delle piante autoctone della città di New York.

Una fettuccia di giardino che si snoda tra i palazzi di vetro, dove ci si specchia, creando un percorso immaginario e parallelo, un giardino riflesso, dentro le stesse case che si affacciano sul la High Line.

Attraverso il giardino di Madison Square park, per incamminarmi lungo west 23 th street, nel quartiere di Chelsea, basse e alte costruzioni a mattoncini rossi, si alternano e si distinguono dai grattacieli di vetro e acciaio che si trovano nel resto di Manhattan.

Una linea perpendicolare, nera si incastona tra due palazzi, incrocia west 23 th street, all'altezza della 10 th Ave, è Higt Line, salgo le scale e trovo uno degli accessi al giardino.


La vecchia ferrovia dalla linea West Side, un tratto di 2,33 km, trasformata in un giardino, voluto dai residenti della zona che fondarono la Friends of High Line e nel 2002 l'amministrazione pubblica di New York, approva il progetto, dopo un concorso internazionale, con 700 partecipanti, nel 2006 è l'inizio dei lavori, da una collaborazione tra James Corner Field Operations (Project Lead), Diller Scofidio + Renfro e Piet Oudolf.

E' primavera, lungo la passeggiata nel giardino, incontro molti turisti come me, curiosi di venir a scoprire come una linea ferroviaria possa essersi trasformata in un giardino sospeso! Intravedo i vecchi binari tra la vegetazione, per lo più autoctona. Sublime il movimento della composizione delle piante che prelude i diversi cambiamenti di colore durante le stagioni.