IL GIARDINO DI KEVIN & CLIVE

un giardino all'inglese...  dove nasce Fiori&Forchette

Tutto nasce il 13 maggio 2013, quando questo giardino privato, viene aperto per una raccolta fondi, organizzata dalla Associazione "Garibaldi" con sede in Vetralla (Vt) che si occupa da anni di randagismo, accoglie cani e gatti abbandonati sterilizzandoli, curandoli e dandoli in adozione.


IL giardino inglese è completamente opposto ai giardini alla francese e all'italiana, la sua caratteristica principale è l'illusoria apparenza di essere un ambiente naturale, quasi selvaggio e lasciato al caso. A partire da XVIII il giardino inglese trae ispirazione dai dipinti di paesaggi di Claude Lorrain e Nicolas Poussin e dai classici giardini cinesi orientali, di recente scoperta. 

Il giardino di Kevin & Clive, due amabili signori inglesi, trasferiti in Italia da circa 15 anni che hanno saputo creare questo meraviglioso giardino, dove la regina del giardino è il fiore dell'Iris.

Il giardino è uno spazio progettato, di solito all'aperto, riservato alla vista, alla coltivazione e al godimento di piante e altre forme naturali.

Gli architetti del verde inglesi (comincia infatti a nascere questa professione, soprattutto grazie a maestri come Charles Bridgham, "Capability" Brown e William Kent) aboliscono i parterre, l'arte topiaria, i terrazzi, i boschetti le aiuole e i canali e progettano un giardino con dolci pendii, alberi isolati o a gruppi, ruscelli e addirittura false rovine romane, gotiche o tempietti che si specchiano su piccoli laghi.

Nasce il landscaping, l'arte di fondere il giardino con il paesaggio e questo grazie alla nobiltà e alta borghesia inglese che non disdegna di occuparsi delle tenute agricole e, anzi, ne è fiera. Gli intellettuali britannici esaltano questo nuovo modo di progettare giardini, contrapponendola alla rigidezza dei giardini alla francese e credendo che sia il modo per dimostrare l'equilibrio raggiunto dalla società inglese loro contemporanea, che nei giardini riflette l'armonia  naturale. 


Il giardino di Kevin e Clive c'incanta, con le fioriture, delle rose e degli iris provenienti da tutto il mondo, lasciandoci sbalorditi da tanta cura e bellezza...da questo incanto nasce  Fiori&Forchette. L'idea è di aprire tutti i giorni, una finestra su un giardino virtuale e goderne la bellezza.

  • Una pagina sul web che racconti, attraverso le foto, i video, le interviste, storie di fiori, di giardini, storie di donne e di uomini che insieme alla natura sono riusciti a creare luoghi pieni d'emozioni e di indimenticabili momenti!

La figura più influente nel successivo sviluppo del giardino paesaggistico inglese fu Lancillotto "Capability" Brown (1716-1783). Il suo contributo è stato quello di semplificare il giardino eliminando strutture geometriche, vicoli e parterre vicino alla casa, sostituendoli con prati ondulati e ampie vedute su gruppi isolati di alberi, rendendo il paesaggio ancora più grande. "Ha cercato di creare un paesaggio ideale fuori dalla campagna inglese."