Un filo d'erba le piante tessili

La natura nella sua completezza ci regala una varietà di piante, di fiori e di foglie, utili alle nostre necessità, così attraverso le fibre vegetali abbiamo creato un filato con il quale si può ottenere un tessuto che mantiene tutte le caratteristiche naturali della pianta.

Il viaggio dentro la storia delle piante da filato inizia con...


Il lino che è una pianta erbacea, annuale e perenne, appartenete alla famiglia delle linacee con più di 200 specie. Viene coltivata come pianta tessile, dal suo stelo si ricava una fibra adatta alla tessitura. La più comune è "Linum usitatissimum L., un erba dal fusto eretto che raggiunge circa un metro d'altezza, le sue foglie sessili, alternate e lanceolate sono grandi e allungate; i fiori di colore blu violetto, variano fino al celeste, sono simmetrici hanno cinque sepali e cinque petali, dieci stami e circa dieci semi. 

Il lino si semina tra la metà di marzo e la metà di aprile, cresce in circa cento giorni; il raccolto si effettua per estirpazione dopo cinque settimane dalla fioritura; i fusti legati in fascine vengono lasciati sul terreno a macerare naturalmente, allo scopo di liberare dal libro la corteccia e le fibre degli steli, avviando un processo di fermentazione indotto da funghi e batteri; dalla separazione si ottiene il "tiglio". 

Le fibre hanno una lunghezza che varia dai 30 al 150 cm e sono di un colore che va dal giallo al grigio argento lucido. La pianta del Lino si adatta a diverse condizioni ambientali: da quelle calde indiane a quelle fredde e umide dell'Europa, cambiando anche la qualità della fibra che soffre anche la competizione delle pianti infestanti che ne diminuiscono il valore. Si ottiene così una fibra tessile leggera dalle sfumature particolari, con un'elevata resistenza, molto fresca. Nell'800 rappresentava la più importante fibra vegetale utile alla produzione dei capi d'abbigliamento fino all'avvento del cotone.

Il lino è un pianta rustica, usata come pianta ornamentale nei giardini essendo di facile coltivazione; varie sono le specie:

Lino alpinum pianta dall'elegante fioritura di un celeste intenso, predilige luoghi sassosi e calcarei.

Linum perenne è una pianta alta circa venti cm ha fiori azzurri a calice, ideale per le bordure con un portamento denso e ordinato ha una fioritura abbondante tra maggio e giugno.

il Lino campanulatum ha fiori gialli che sbocciano in estate, predilige giardini in posizioni soleggiate e si coltiva anche in vaso.